La baia
La baia di Augusta (lat 37°12’37”nord , long.:15°13), sita in provincia di Siracusa in Sicilia è inserita nelle Reti TEN-T come porto strategico dell’Unione Europea per la sua posizione baricentrica lungo le rotte del traffico internazionale. È il più grande porto naturale del basso Mediterraneo dove all’interno di esso si trovano un’importante porto commerciale, un polo industriale, una base militare ed un porto/città con due darsena in pieno centro storico.


La baia si divide in due parti: rada esterna e rada interna o porto megarese; ad esso si accede attraverso due imboccature che interrompono i complessivi 6,5 km circa di diga foranea che lo proteggono.


La governace della baia è affidata all’Autorità portuale di Augusta impegnata a gestire la baia con i suoi porti nelle attività correnti programmandole con grande attenzione nell’uso delle risorse sia finanziare che umane nonché, del loro adeguamento organizzativo e progettuale per creare nuovo sviluppo sociale e crescita economica nell’interesse generale e nel rispetto della legge.

 

Caratteristiche
Specchio acque 23.000.000 m2
Profondità fondali fino a 22 mt
Numero pontili 10 Numero accosti 44
Lunghezza complessiva accosti 7.651 mt Banchine 1.160 metri lineari
Pontili 6.800 metri lineari
Facilità di accesso e approdo
Rada chiusa da diga foranea
Presenza di collegamenti intermodali
Operatività 365 giorni l’anno
30 ettari di aree demaniali esclusi specchi acquei