Nuove norme sulla class action: grido di allarme del mondo delle imprese

martedì 2 ottobre 2018

 

Il Presidente di Confindustria Siracusa Diego Bivona approfittando ieri della presenza al convegno sulla Responsabilità Sociale d’impresa di due assessori regionali (Girolamo Turano e Edy Bandiera) e di alcuni parlamentari regionali, ha lanciato il grido d’allarme sulla riscrittura delle norme sulla class action che sembra essere concepita in modo punitivo verso le imprese.


“Abbiamo rilevato alcune criticità molto chiare. Cito ad esempio il tema delle adesioni dei singoli all'azione giudiziaria dopo la sentenza di condanna dell'impresa, che appare smisurato; la scelta di imporre alle imprese il pagamento di un compenso "premiale" agli avvocati quando la causa va a buon fine, scelta che evoca il concetto dei danni punitivi e la retroattività delle nuove norme che sono destinate a produrre effetti anche sostanziali, visto che il perimetro soggettivo e oggettivo della class action viene notevolmente ampliato”.


“Confidiamo che in Aula - ha detto Bivona - data la rilevanza trasversale di questi temi per il mondo delle imprese, altre forze politiche, anche di maggioranza, possano condividerle e portarle avanti, comprese le nostre rappresentanze parlamentari a Roma".

 

Siracusa, 2 ottobre 2018

 

Dott.ssa Simona Falsaperla
Responsabile Relazioni Esterne
Confindustria Siracusa
Tel. 0931753388 – Mob. 3666613124
falsaperla@confindustriasr.it
 


INIZIO

SEGUICI

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.