Sette giorni EDIZIONE SPECIALE - newsletter di Confindustria del 5 novembre 2018

martedì 6 novembre 2018

Edizione Speciale


MANOVRA E TAV: PARTE DA TORINO LA SFIDA DELLE IMPRESE. CRESCITA E LAVORO FUORI DAI RADAR DEL GOVERNO. PREOCCUPATI PER IL FUTURO


tag: tav, crescita, imprese, governo


Industriali in campo per la TAV e contro i veti che stanno bloccando il paese. Presto convocheremo un consiglio generale straordinario a Torino per farne un luogo simbolo e sfidare la politica a rimettere la crescita al centro. E' l'annuncio del Presidente Boccia dall'assemblea della Confindustria Canavese ribadito in un'intervista al Quotidiano Nazionale il 2 novembre. Il malessere degli associati è forte, e le ultime previsioni economiche purtroppo non aiutano e delineano una possibile stagnazione. C'è preoccupazione per il futuro. La posizione del Governo sulla Torino-Lione amareggia e delude.

 

Si tratta di un'opera strategica per collegare l'Italia all'Europa con un impatto stimato in circa 9 miliardi sul Pil.

 

L'insofferenza degli imprenditori in tutto il paese sta crescendo per le scelte nella manovra e non solo. Non si può stare fermi a guardare. Il Consiglio generale di Confindustria sarà allargato a tutti i presidenti delle nostre associazioni e con un invito aperto a tutte le altre categorie. Sarà una sfida al governo, una sfida costruttiva perché si cominci a parlare di lavoro e di crescita e si esca da una campagna elettorale permanente.

 

 

Leggi l'intervista di Boccia al Quotidiano Nazionale


INIZIO

SEGUICI

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.