Confindustria, Gemme: End of Waste, decisione rilancia le attività dell`economia circolare

mercoledì 5 giugno 2019

 

Roma, 5 giugno 2019 - "Esprimiamo grande apprezzamento per questa decisione che fa ripartire le attività di riciclo e recupero dei flussi di materiali tradizionali, che minacciavano di paralizzarsi in attesa di un chiarimento normativo da parte dello Stato". Così Claudio Andrea Gemme, presidente del gruppo tecnico Industria e Ambiente di Confindustria, commentando il via libera del Senato alla norma sull'end of waste contenuta negli emendamenti al decreto Sblocca cantieri.


"Sono state così sbloccate - spiega Gemme - le attività degli impianti già operanti e di quelli di nuova realizzazione per il recupero di materiali fondamentali come plastica, carta, vetro, metalli, ceramiche, inerti, laterizi, tessuti e molti altri, grazie ai quali, da oltre vent’anni, il nostro Paese è leader nell’economia circolare".


"Auspichiamo - conclude il presidente Gemme - l'apertura di un tavolo di lavoro per il recepimento, previsto entro luglio 2020, anche dei nuovi criteri per il recupero e riciclo dettati dall’Unione europea. Adeguamenti che potranno sbloccare gli investimenti per impianti riguardanti i flussi di materiali derivanti dall’applicazione di nuove tecnologie, necessari per rendere la nostra economia sempre più all’avanguardia nell’economia circolare".

 


 


INIZIO

SEGUICI

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.