``La sfida dell’agroalimentare siciliano``- Seminario ICE AGENZIA a Confindustria Siracusa

lunedì 4 febbraio 2019

COMUNICATO STAMPA
“La sfida dell’agroalimentare siciliano”- SEMINARIO ICE AGENZIA A CONFINDUSTRIA SIRACUSA

 

SIRACUSA, 4 FEBBRAIO 2019 - In un Paese che ha fatto registrare l’ennesimo record storico per l’agroalimentare “Made in Italy” raggiungendo i 42 miliardi di Euro di export nel 2018 (più 3% rispetto all’anno precedente), la Sicilia ne rappresenta un tassello fondamentale. L’ultimo dato di SVIMEZ sull’export del comparto agro-alimentare è 1,1 miliardi di euro di valore di merci vendute all’estero; 30 i marchi DOP e IGP riconosciuti (su un totale di 108 nel Mezzogiorno); 11 mila aziende biologiche su un totale di 220 mila aziende agricole. La Sicilia, ad esempio, ha la maggiore superficie vitata in Italia, 100 mila ettari, e ha sostenuto più di tutte l'export vinicolo, eppure ha contribuito al valore delle esportazioni del comparto solo per l'1,7%.


E’ da questi dati che parte l’idea del Seminario “La sfida dell’agroalimentare siciliano” che si è tenuto oggi a Confindustria Siracusa, organizzato da ICE Agenzia nell’ambito del Piano Export Sud 2, in collaborazione con Confindustria Siracusa e Sicindustria, partner della rete Enterprise Europe Network della Commissione UE, al quale hanno partecipato 70 aziende tra PMI, consorzi, reti d’impresa e start up.


Erano presenti aziende provenienti da tutte le province siciliane, ormai affermate anche in canali quali la GDO sia in Italia che all’estero, a riprova che la formazione e l’aggiornamento sull’evoluzione degli scenari mondiali sono strumenti importanti per tutti gli operatori economici.


Obiettivo dell’iniziativa è stato quello di fornire alle aziende informazioni sulle opportunità e gli scenari offerti dai mercati europei ed extra UE e una formazione specifica su canali di vendita e segmentazione di mercato, con un focus su Paesi islamici e certificazione Halal.


L’Assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera ha sottolineato che “la Regione ha finanziato con la misura 4.2 del PSR 100 progetti per la trasformazione dei prodotti agricoli, per oltre un milione di euro”. Sull’internazionalizzazione ha evidenziato “la chiusura dell’accordo fito-sanitario per l’esportazione delle arance rosse in Cina” e ha sottolineato che “l’Assessorato ha elaborato il Marchio QS (Qualità Sicilia) che ha già chiuso quattro disciplinari di prodotto”.


L’Assessore alle Attività produttive del Comune di Siracusa Fabio Moschella ha parlato dell’importanza della trasformazione dei prodotti agricoli, vera chiave di volta per settore. “L’eccellenza dei prodotti non è commisurata alla capacità di vendita. Il supporto dell’ICE può essere in tal senso fondamentale. I turisti possono diventare ambasciatori dei nostri prodotti di qualità”.


Il Presidente di Confindustria Siracusa Diego Bivona ha parlato di “potenzialità inespresse per l’agro-alimentare e per il turismo in Sicilia: il gap infrastrutturale che non consente la continuità territoriale e i troppi vincoli paesaggistici che frenano la crescita”.
Eliana Zappalà – ICE Agenzia, Ufficio Servizi Formativi: “In un mondo in continua evoluzione, dove l’export diventa elemento strategico di crescita per le PMI, le aziende siciliane possono dare un contributo importante, favorito dalla peculiarità dei prodotti tipici del territorio. E’ però importante che le aziende affrontino in maniera corretta e soprattutto consapevole, la sfida del commercio internazionale. Questa è infatti una delle mission dell’Agenzia ICE e soprattutto della formazione erogata anche grazie ai fondi PON”.


Nel suo intervento Giada Platania, responsabile area internazionalizzazione di Sicindustria/Enterprise Europe Network, ha illustrato le opportunità di internazionalizzazione per le pmi e i servizi offerti dalla rete della Commissione europea.


Franco Vescera - Presidente della Sezione Agroalimentare Confindustria Siracusa - concludendo ha parlato della necessità di “fare rete” in Sicilia per valorizzare all’estero le nostre eccellenze: gli accordi con il Giappone ed il Canada hanno visto crescere notevolmente le nostre esportazioni in questi paesi.


Sempre in questa ottica di valorizzazione del comparto siciliano, verrà realizzata un’altra iniziativa a Trapani il 28 marzo, un Focus Vini con collegamenti in streaming con gli Uffici ICE Agenzia di Pechino e Montreal, in collaborazione con Sicindustria/EEN.


Il Piano Export Sud 2, giunto alla seconda annualità, è il programma a sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Regioni del Mezzogiorno finanziato dal PON Imprese e Competitività 2014 – 2020. Sono previste misure di accompagnamento alle imprese e attività promozionali da realizzarsi in Italia e all’estero con l’obiettivo di trasformare le aziende potenzialmente esportatrici in esportatori abituali e incrementare la quota di export ascrivibile alle 8 Regioni destinatarie del piano, Calabria, Campania, Puglia, Basilicata, Sicilia (Regioni meno sviluppate) e Abruzzo, Molise, Sardegna (Regioni in transizione) (www.ice.it/it/piano-export-il-sud).

 

Dott.ssa Simona Falsaperla
Responsabile Relazioni Esterne
Confindustria Siracusa
Tel. 0931753388 – Mob. 3666613124
falsaperla@confindustriasr.it
 

 


INIZIO

SEGUICI

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.