Porto Hub di Augusta: un deposito di GNL a servizio del sistema marittimo: giovedì 14 febbraio ore 15,00 Confindustria Siracusa.

mercoledì 23 gennaio 2019

Il Governo italiano ha disposto che entro il 2025 tutti i porti “core” della rete “TEN” dovranno essere in grado di fornire GNL alle navi e, opportunamente distanziati dovranno essere previsti distributori GNL per autocarri sulla rete “core” stradale.


Sono in corso di valutazione alcuni progetti di depositi GNL, alcuni di questi nei porti di Rovigo, Napoli, Ravenna , Livorno, Oristano, Cagliari.

 

Il MIT attraverso il progetto GAINN4MOS, ha individuato il porto “core” di Augusta quale sito per avviare la realizzazione di una rete di distribuzione e gestione di impianti di stoccaggio GNL (gas naturale liquefatto).

 

Per tale ragione l’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, ha avviato, attraverso un avviso esplorativo di manifestazione di interesse, l’iter per la successiva ed eventuale realizzazione e gestione di un deposito di stoccaggio di GNL nel porto di Augusta, aderendo così alle indicazioni derivanti dagli indirizzi delle politiche comunitarie e nazionali in materia di pianificazione energetica. Infatti gli investimenti previsti per le reti di trasporto e stoccaggio gas e per i depositi GNL sono funzionali alla sicurezza e alla resilienza del sistema energetico nazionale, alla gestione dello sviluppo delle fonti rinnovabili e alla decarbonizzazione dei trasporti.

 

Il GNL è un idrocarburo che non contiene zolfo, consentendo in tal modo di ottenere emissioni nulle di anidride solforosa, riduzioni del 95% circa delle emissioni di particolato del 25% circa delle emissioni di anidride carbonica e dell’85% circa, delle emissioni di ossidi di azoto. I risultati che si possono conseguire prospettano uno scenario di trasporto marittimo internazionale più economico, più pulito e più sicuro, sempre più disponibile a livello mondiale, capace di soddisfare inoltre gli irrinunciabili requisiti di basso impatto ambientale, riducendo in modo significativo, le emissioni di particolato di carbonio e la produzione atmosferica di gas ad effetto serra.

 

Ne illustreranno i benefici e le ricadute, giovedì 14 febbraio con inizio alle ore 15,00 nella sede di Confindustria Siracusa, alcuni esperti internazionali: Rosario Lanzafame - Ordinario di Sistemi per l’Energia e l’Ambiente, Facoltà di Ingegneria Università di Catania - Antonio Maneri e Rosi Barbuscia - Fosen Ulstein Design & Engineering – Mario Dogliani Fondazione CS MARE.

 

Saranno presenti il Dirigente generale del Dipartimento Energia della Regione Siciliana Salvatore D’Urso e il Sindaco di Augusta Cettina Di Pietro.

 

Ad aprire i lavori il Presidente di Confindustria Siracusa, Diego Bivona, mentre le conclusioni saranno di Andrea Annunziata, Presidente dell’ADSP di Augusta-Catania.

 

In allegato il programma del convegno.

 

SF
 

Allegati


INIZIO

SEGUICI

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.