Restrizione attività produttive - codici Ateco - richieste di Confindustria

domenica 22 marzo 2020

Ieri sera il Presidente del Consiglio ha disposto una nuova restrizione alle attività produttive. È in fase di definizione una lista di attività, individuate sulla base dei codici ATECO, che non verranno interrotte. Sono sicuro che starete ricevendo messaggi sulle attività incluse/escluse dalla lista circolata ieri. Confindustria oltre a diverse integrazioni della lista delle imprese essenziali ha richiesto al governo tre punti prioritari:

 

1. Una norma generale che consenta di portare avanti attività non espressamente incluse nella lista quando funzionali a quelle essenziali, quando non si possono interrompere per ragioni tecniche e quando strategiche.

 

2. La necessità di fare salve tutte quelle attività manutentive, legate a cicli produttivi e non, finalizzate a mantenere efficienti e in buono stato i macchinari e gli impianti in modo da non pregiudicare la capacità dell’impresa di essere produttiva alla piena ripresa dell’attività, nonché le attività di vigilanza.

 

3. Dare alle imprese i tempi tecnici per chiudere/finire le lavorazioni in corso. Quindi almeno uno o due giorni dall’entrata in vigore del dpcm.

 

GB


INIZIO

SEGUICI

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.